Sezione News

Eventi - Notizie - Iniziative

Fagiolini dall'Occhio di Pizzighettone da agricoltura locale, raccolto di oltre 30 quintali

Dal campo alla tavola. Un prodotto locale coltivato e trattato come una volta (fino alla prima metà degli anni Sessanta la coltivazione era tipica del territorio per poi scomparire appannaggio di coltivazioni economicamente più remunerative), con una filiera cortissima e tracciabile, senza trattamenti chimici invasivi. Quindi sicuro e garantito.

La semina nel mese di Aprile 2020 nei campi di Regona – frazione di Pizzighettone – di proprietà dell'azienda agricola Vallate di Franco e Massimo Sciaretta, con cui il Gruppo Volontari Mura collabora ininterrottamente da ormai sette anni.

La raccolta Giovedì 29 Agosto us., effettuata con mezzi meccanici e che ha dato ottimi frutti in linea con le stime e le previsioni post semina. Il raccolto della stagione 2020 si è infatti attestato su oltre 30 quintali di prodotto. Fagiolini dall'Occhio sanissimi che dopo la setacciatura, i diversi passaggi di pulizia e l'essicazione, verranno confezionati nella classica confezione brandizzata, pronta per la vendita.

Anche il raccolto di quest'anno verrà veicolato alle attività commerciali e ai supermercati (locali e non) che ne faranno richiesta (anche i privati potranno ovviamente acquistarne). Ma non solo. Il Fagiolino dall'Occhio di Pizzighettone da agricoltura locale negli ultimi anni è diventato anche un'ottima idea per una strenna natalizia, anche come prodotto per completare cesti, pacchi natalizi e cadeau gastronomici da parte di privati, aziende ed attività commerciali (acquisti e ordini confezioni fasulin-legume: info@fasulin.com).

Una parte del raccolto viene solitamente utilizzata per la preparazione del piatto tipico dei Defunti (Fasulin de l'òc cun le cudeghe) nella tradizionale maratona gastronomica nelle mura tra fine ottobre e inizio novembre.

A breve il consiglio direttivo del Gruppo Volontari Mura si confronterà sul da farsi in merito all'edizione 2020 dell'evento gastronomico .

'L'incertezza Covid – spiega il presidente Sergio Barili - ci porta quest'anno a una riflessione obbligata circa lo svolgersi o meno del nostro evento gastronomico e, nel caso di svolgimento, sarà opportuno definire modalità e forse anche una nuova modalità che possa rispettare appieno le norme di sicurezza. Mai come quest'anno viviamo una fase di incertezza. A breve il consiglio direttivo del Gruppo Volontari Mura si confronterà e prenderà una decisione. Nel frattempo si vedrà anche l'andamento del virus'.

(www.gvmpizzighettone.it - info@fasulin.com)

     

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

Accetta