Le cascine

Nella storia medioevale si è spesso voluto vedere un contrasto tra campagna e città. Reso più evidente dalle mura, una sorta di barriera che divideva due realtà diverse. Esiste invece uno scambio biunivoco tra i due mondi e le mura si inseriscono come elemento di contatto.
La gente e la guarnigione che abitava all'interno della cerchia muraria doveva essere rifornita quotidianamente di generi alimentari e di biada e fieno per i cavalli.
La maggior parte dei viveri necessari veniva coltivata nelle immediate vicinanze delle fortificazioni ad opera di contadini che abitavano nelle cascine e che in caso di pericolo potevano rifugiarvisi insieme ai loro animali.
Le molte cascine che ancora circondano Pizzighettone, più di cinquanta, hanno una struttura specifica che, sebbene conservi la funzione primaria economico produttiva, le distingue per le proprie origini nate da situazioni economiche, religiose, sociali, politiche.
Le tre cascine più significative sono:


Guarnera.

Cascina Castello. E' un esempio di cascina fortificata. L'antica struttura fortificata del quattro-cinquecento con doppia corte, la torre, il fossato è stata oggetto di indiscriminate modifiche negli anni '60 depauperando in breve ciò che aveva resistito per secoli, compreso il palazzo padronale del '600.

Ceradello.

Cascina Lavoro. Tipica cascina lombarda a corte chiusa, con l'assenza però di una casa padronale vera e propria. I proprietari abitavano, infatti, presso l'entrata principale della cascina in una comoda abitazione settecentesca. 
Nel 1960 circa 100 persone, raccolte in dodici famiglie, vivevano ancora in cascina.
In un verbale della Comunità di Pizzighettone del 1447 risulta istituito un posto di guardia nella località di Cerudelli (Ceradello).

Palazzo.

Cascina Palazzo. La cascina deve la propria denominazione alla bella casa padronale, a forma di palazzo, che in essa si trova. La villa fu costruita, probabilmente per volontà della famiglia spagnola dei Salazar, nella seconda metà del XVII secolo.

Piazza d'Armi, Pizzighettone (CR) Tel: 0372.730.333, Fax: 0372 731658, Cell: 339 5278336 Codice Fiscale: 93024640190
Cookie Policy

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformit alla nostraCookie Policy

Accetta